MENU

Dalla prima lettera di s. Chiara alla beata Agnese di Praga

È magnifico davvero e degno di ogni lode questo scambio: rifiutare i beni della terra per avere quelli del cielo, meritarsi i celesti invece dei terreni, ricevere il cento per uno e possedere la vita (Cfr. Mt 19,29) beata per l’eternità.

La Basilica

Altare aerea

Read more

Il Crocifisso

Crocifisso area

Read more

La Tomba

corposantachiara area

Read more

Avviso

  • Variazione orario di apertura della Cripta da novembre a febbraio

    La Cripta e la Tomba da lunedì a venerdì apre alle 9,00 invece che alle 6,30. Sabato, Domenica e Feste Natalizie alle 6,30.

Santa Chiara

Dalla quarta lettera di s. Chiara alla beata Agnese di Praga

Mira, in alto, la povertà di Colui che fu deposto nel presepe avvolto in poveri pannicelli (Cfr. Lc 2,12). O mirabile umiltà e povertà che dà stupore! Il Re degli angeli, il Signore del cielo e della terra (Mt 11,25), è adagiato in una mangiatoia! Vedi poi, al centro dello specchio, la santa umiltà, e insieme ancora la santa povertà, le fatiche e le pene senza numero ch’Egli sostenne per la redenzione del genere umano. E, in basso, contempla l’ineffabile carità per la quale volle patire sul legno della croce e su di essa morire della morte più infamante.

PAGE TOP