San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia (1182-1226)


Dettaglio eventi


Francesco, santo amatissimo e patrone d’Italia, viene alla luce ad Assisi verso l’anno 1182. Dopo una giovinezza dissipata e un’avventura militare fallita, si spoglia di quanto possiede e, assieme agli altri giovani, che presto lo seguono, dà vita a uno dei più vasti e incisivi movimenti spirituali della storia della Chiesa, impostato sull’osservanza radicale del Vangelo, poi definitivamente approvato da papa Onorio III nel 1223. Missionario lui stesso in Terrasanta, dove è ricevuto dal Saladino, invia i suoi frati a portare nel mondo il messaggio evangelico di pace e bene. Innamorato di Dio, canta la bellezza delle sue creature. Rievoca plasticamente, in una grotta di Greccio, la nascita di Gesù, espressione massima dell’amore di Dio per gli uomini, iniziando così la tradizione del presepio. Dio sigilla la fedeltà di Francesco, imprimendo nelle sue carni i segni della sua Passione. Al vespro del 3 ottobre del 1226, va incontro a sorella morte cantando, accompagnato da uno stormo di allodole.

 

Orario Celebrazioni

3 ottobre: Primi Vespri alle ore 18,30

4 ottobre: Lodi alle 6,45

Sante Messe alle ore 7,15 – 11,00 – 17,30

Secondi Vespri alle ore 18,30